Parte il progetto pilota Argo su ponte Buriano, per il monitoraggio dello stato dell’opera grazie al protocollo di intesa firmato tra la Provincia di Arezzo e Autostrade Tech s.p.a. L’iniziativa è stata presentata questa mattina dalla Presidente della Provincia di Arezzo Silvia Chiassai Martini e dall’Amministratore delegato Lorenzo Rossi di MOVYON. Il sistema Argo, attualmente

impiegato sulla rete di Autostrade per l'Italia, permetterà un monitoraggio costante del livello di sicurezza dello storico manufatto. MOVYON, azienda che su richiesta della propria capogruppo Autostrade per l’Italia, ha sviluppato l’evoluta soluzione di Asset Management e Monitoraggio sulle proprie Infrastrutture, scaturite dopo il tragico crollo del Ponte Morandi. Silvia Chiassai Martini Presidente della Provincia di Arezzo dichiara : “Per la prima volta le infrastrutture della Provincia di Arezzo si doteranno di un moderno sistema di monitoraggio di intelligenza artificiale di ultima generazione; il meglio che si possa avere nel campo dell’ingegneria civile, che in tempo reale monitorerà lo stato di degrado delle strutture, anticipando l’esecuzione di interventi urgenti e necessari. Ringrazio Movyon per aver scelto la nostra Provincia per il primo protocollo di Intesa con un ente pubblico. Un’importante collaborazione di grande interesse perché in via sperimentale, verra’ valutata come soluzione moderna ed efficace nell’ambito della Pubblica Amministrazione. Il traguardo di questa mattina è frutto di un intenso lavoro di squadra che ha visto il coinvolgimento attivo della nostra società in-house “ARTEL” che ha messo a disposizione  i propri Sistemi Informativi Territoriali (GIS), per la messa a punto di una soluzione di Asset Management per l’anagrafica e il monitoraggio dei propri asset infrastrutturali. Da qui l’interesse ad avvalersi della soluzione ARGO di MOVYON quale applicazione, complementare alla propria, utilizzabile su infrastrutture di medio-alta complessità, in contesti particolarmente critici da richiedere un monitoraggio continuo e/o ispezioni e manutenzioni di complessità superiore. Nel nostro Paese è indispensabile un’analisi profonda dello stato delle infrastrutture per poter poi intervenire rapidamente attraverso avveniristici sistema di controllo, per garantire quella sicurezza che troppe volte è mancata. Per questo ho voluto contraddistinguere il mio mandato invertendo la tendenza, quella di mettere al primo posto la sicurezza dei cittadini ed intervenire in anticipo per prevenire disastri, con interventi che ritengo fondamentali per l’ammodernamento di tutta la rete viaria. Ponte Buriano, sarà il caso pilota nell’ambito delle Province Italiane, su cui sperimentare un sistema innovativo di monitoraggio. Movyon redigerà il progetto esecutivo per dotare di sensori l’infrastruttura predetta, nonché metterà a disposizione la soluzione ARGO per consentire la visualizzazione dei dati e la loro storicizzazione, compreso le procedure di ispezione. La disponibilità della piattaforma ARGO per Ponte a Buriano sarà fornita da Movyon per un periodo di 6 mesi dalla data di completamento dei lavori di installazione dei sensori. Per Ponte Buriano nasce così un nuovo capitolo di storia, che è solo quello artistico, ma anche di innovazione tecnologica. L’accordo tra Provincia di Arezzo e Movyon, mette in atto una collaborazione in un comparto strategico, come l’innovazione tecnologica, tra il gruppo italiano più importante operante nelle infrastrutture stradali, all’interno del quale sono presenti professionalità, metodologie e mezzi importanti a livello europeo ed oltre, e il sistema delle Province Italiane e delle loro società “in house” ad esse collegate. Uno scambio di conoscenze provenienti da due mondi distanti tra loro, ma che mettendo in comune le rispettive conoscenze, esperienze e finalità offriranno al “Sistema Italia” un contributo che sarà di grande aiuto per aumentare i livelli di sicurezza dei ponti di proprietà Provinciale e comunale.”

Questo sito NON utilizza cookies di profilazione, utilizza invece cookies tecnici e di terze parti. Per conoscere quelli utilizzati e la loro disabilitazione consulta l'Informativa completa. Cliccando su Accetto o proseguendo nella navigazione del sito (click, scroll, etc.), presti automaticamente il consenso al loro utilizzo.